Misura 1.2.1 - Sostegno per progetti dimostrativi ed azioni di informazione

Category: Misura 1.2.1 Published: Thursday, 15 April 2021

Misura attivata 1 – Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione
Intervento 01.02.01 – Sostegno per progetti dimostrativi ed azioni di informazione

1. FINALITA’ DELL’INTERVENTO
1.1 Obiettivo Generale
L'operazione mira a sostenere e promuovere la competitività del sistema agricolo dell'area GAL, attraverso l'avvio di un servizio di supporto mirato, rivolto alle imprese agricole già insediate, così come alle nuove iniziative imprenditoriali e a quelle in fase di start up.

Il nuovo servizio tecnico opererà a supporto di un’efficace attuazione della strategia del GAL:
- affiancando le imprese locali già operative nell’accesso ai bandi del Gal;
- sostenendo, attraverso l’erogazione di consulenze specialistiche mirate, l’avvio e lo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali funzionali al raggiungimento degli obiettivi del GAL, ad opera di singole imprese del territorio, così come di aggregazioni delle stesse;
- favorendo il consolidamento e la qualificazione delle attività agricole esistenti e la creazione di nuova occupazione qualificata, duratura e stabile;
- favorendo la nascita e il consolidamento di forme di aggregazione stabili tra le imprese agricole e agroalimentari  del territorio, quale strumento per affrontare i limiti imposti dalla frammentazione del sistema produttivo locale.

 1.2 Obiettivi operativi
L’intervento programmato si rivolge esclusivamente agli operatori agricoli, mirando a strutturare un sistema organico di trasmissione di informazioni, divulgazione di innovazioni, trasferimento di buone pratiche e progetti dimostrativi.
Il PAL “Ruralità di qualità”   ha basato l’ OB1 “Rafforzare lo sviluppo e l’innovazione del sistema dell’economia locale” sui seguenti 7 obiettivi operativi nel settore agricolo:
- OP1 “Favorire l’ingresso dei giovani imprenditori nel settore agricolo e forestale, anche attraverso la creazione di nuove imprese”;
- OP2 “Migliorare le conoscenze, le capacità professionali e cooperative degli imprenditori agricoli, manifatturieri e forestali per elevare le prestazioni economiche ed ambientali delle aziende e delle loro reti”;
- OP3 “Favorire le sinergie tra imprese agricole e forestali e/o agroalimentari ed i centri di ricerca e sperimentazione”;
- OP4 “Sostenere la diversificazione produttiva supportando anche l’adozione di metodologie innovative da importare attraverso processi di cooperazione per l’approvvigionamento e l’utilizzo delle biomasse per la produzione di energia rinnovabile”;
- OP5 “Aumentare la redditività delle aziende agricole e forestali, attraverso processi di aggregazione della produzione e (offerta) di cooperazione delle imprese, stimolando l’orientamento al mercato e all’integrazione orizzontale e verticale di filiera”;
- OP6 “Sostenere lo sviluppo di filiere competitive e sostenibili di prodotti a qualità regolamentata;”
- OP7 “Favorire processi di certificazione di prodotto e di processo volontari, in chiave di filiera e orientati a valorizzare l’origine, la sostenibilità ambientale, le caratteristiche qualitative e nutrizionali dei prodotti”.

1.3 Tematiche dei Servizi offerti
Le tematiche su cui si incentrerà il lavoro ricomprendono tutte le possibili aree di informazione/divulgazione specializzata; pertanto gli argomenti trattati richiamano le Priorità e le Focus area indicate al precedente paragrafo 1.2.
In sintesi, le tematiche approfondite saranno le seguenti:
a) Analisi delle dinamiche produttive delle filiere agricole indicate nel Pal - dalle tecniche colturali alle forme di allevamento - ;
b) Multifunzionalità dell’impresa Agricola e inserimento lavorativo dei Giovani;
c) Lavorazione dei prodotti aziendali;
d) Sviluppo commerciale e introduzione di nuovi prodotti e servizi;
e) Ecosistema e cambiamenti climatici;
f) Potenzialità per le aziende agricole derivanti dalla digitalizzazione diffusa;
g) Gestione e amministrazione aziendale con particolare riferimento agli strumenti assicurativi e finanziari (gestione del rischio);
h) Politica Agricola dell’Unione Europea;
i) Divulgazione delle innovazioni;
j) Attività dimostrative per l’utilizzo di nuove machine agricole;
k) Politiche cooperative nell’ambito delle Filiere Agroalimentari.

1.4 Strumenti
Gli interventi proposti, indirizzati in maniera esclusiva agli operatori agricoli, mirano appunto ad avviare e consolidare un’organica azione di trasmissione e divulgazione di informazioni e dimostrazioni specialistiche, finalizzata a qualificare e innovare l’approccio produttivo, gestionale e commerciale dell’imprenditoria agricola nei 39 comuni dell’Area Leader Savuto Tirreno e Serre cosentine.
In linea con quanto previsto nella scheda della Misura 1. 2.1. del Psr Calabria 2014/20, gli strumenti individuati per lo svolgimento di tali attività sono:
A. Sportello Tecnico Informativo;
B. Seminari Tecnici;
C. Attività di Informazione  e Divulgazione;
D. Attività Dimostrative  itineranti.

A) Sportello tecnico/Informativo
Lo Sportello Tecnico svolgerà un insieme articolato di attività, tutte finalizzate alla fornitura di servizi informativi qualificati alle aziende agricole del territorio:
1) diffusione di informazioni e aggiornamenti su pratiche colturali e dinamiche concorrenziali nei settori agricolo ed agroalimentare;
2) diffusione di informazioni, documentazione e supporti tecnici volti all’incremento delle pratiche cooperative e di filiera;
3) attività informative per il miglioramento delle prestazioni ambientali (acqua, aria, suolo, animali);
4) analisi e divulgazione delle tendenze produttive e commerciali nei settori agricoli presenti nei 39 Comuni dell’area.

B) Seminari Tecnici
I Seminari Tecnici organizzati dal GAL sono finalizzati al trasferimento agli operatori agricoli delle informazioni e delle innovazioni nelle tematiche di cui al precedente paragrafo 1.2.
I Seminari Tecnici si svolgeranno sia presso la sede del GAL STS a Rogliano che presso altre Sedi dislocate  nel territorio dei 39  Comuni dell’area Leader.
Con questo servizio si intende affiancare all’attività on demand svolta dallo Sportello per i singoli destinatari, degli interventi di approfondimento rivolti a gruppi di operatori agricoli di uno stesso settore e/o interessati ad una tematica comune.

C) Attività di Informazione e Divulgazione
La produzione e diffusione di materiale informativo accompagnerà lo svolgimento delle altre attività dell’intervento. In termini di giornate lavorative, questa attività richiede il maggior impegno da parte della strutturra del Gal.
Si prevede di realizzare tre  tipologie di servizi
- Materiale a supporto dell’attività tecnica (dispense/report e rapporti tecnici);
- Supporti informatici (newsletter, sezione dedicata sul sito internet del Gal, pagine social);
- Inserzioni sulla stampa locale;
- Preparazione delle attività seminariali e di quelle dimostrative.

D) Attività dimostrative itineranti perle filiere territoriali e settoriali
L’attività dimostrativa sarà “itinerante”, e verrà svolta in sedi adeguatamente attrezzate e facilmente raggiungibili dall’utenza.
L’attività sarà basata sulla divulgazione agli operatori agricoli e agroalimentari delle innovazioni nei settori produttivi e commerciali delle principali filiere del territorio.
Saranno quindi organizzate sessioni sia pratiche, on field, che teoriche, on desk, rivolte a gruppi di operatori agricoli con fabbisogni informativi e divulgativi comuni.

Hits: 71